Lago della Duchessa da Val di Fua e Vallone del Cieco

Il bello di questo percorso é la varietá degli ambienti e spot da ammirare e fotografare. Il primo spot lo si incontra alla partenza, un antico e piccolissimo borgo ristrutturato, Cartore, immerso nei pascoli e boschi ai piedi dei Monti della Duchessa. Da qui si inbocca la Val di Fua , un canyon scavato nella roccia con pareti a tratti ravvicinate e ripide che sovrastano il boschivo nel quale si é immersi. Poi una prima impettata dal fondo valle vi porta sulla parete sinistra. Qui continuano i faggi e il sentiero richiede maggiore attenzione soprattutto in un paio di passaggi, dove comunque c'è l'ausilio di catene lungo la parete. Sul finire della valle siamo gia a 1600m ed inizia il Vallone del Cieco. Ormai il sentiero è poco impervio e largo, e i monti ai lati hanno pendenze addolcite. Al diradarsi degli alberi si incontrano tre piccole costruzioni in pietra per pastori di cui il primo è a diposiziona anche per gli escursionisti. Peccato per le condizioni in cui si trova. Proseguendo sempre lungo il sentiero, ormai quasi pianegginate, ci si lascia dietro la linea degli alberi e dopo breve si potrà ammirare sul lato destro il Muro Lungo, una parete rocciosa dove sono stati reimpiantati dagli anni '90 i Grifoni, gli avvoltoi europei. Si arriva finalmente al lago, quota 1800m, al centro di un arena sovrastata da medie vette intorno ai 2000m o poco oltre, che vi offre l'inbarazzo della scelta per completare questo veriegato percorso. Noi abbiamo scelto una balconata a ridosso del Pizzo dell'Uccettù per il panorama sottostante, che ci ha portato sui 2000m. Non è la vetta maggiore ma a mio avviso ha una vista eccezionale. P.S. Non mi sono dilungato in indicazioni su come arrivare al punto di partenza perchè oggi tra navigatori, e gps e smartphones, oltre che la buona vecchia mappa cartacea, sono tutte informazioni ampiamente disponibili. Ho preferito invece condividere ciò che mi è piaciuto del percorso e gli spot fotografici. L'unica cosa da menzionare sul come arrivare - la traccia inizia da Cartore - è che bisogna percorrere una strada sterrata di qualche chilometro dove, a meno che non si disponga di un fuoristrada, in alcuni punti bisogna fare un po' di attenzione per non toccare il fondo.
Categoria: Trekking 6 years ago
Gianni
Inserito 6 years ago
Gianni

Condividi la traccia

Vota questa traccia:

Non ancora valutato

Min Elevation
947 metri
Total Distance
11.29 km
Max Elevation
1968 metri
Total Time
6h 32m 49s
Total Elevation Gain
1091 metri
Way Points
8
Total Elevation Loss
1128 metri
Track Points
472
Max Speed
6.84 km/hr
Route Points
0
Average Speed
1.72 km/hr
Valori non disponibili nel file GPX possono essere visualizzati con 0.
Questa traccia e' stata scaricata 31 volte(a). Fai il login per scaricare la traccia.
Per favore attendi il caricamento dei suggerimenti..
google
450px
http://{s}.tile.openstreetmap.org/{z}/{x}/{y}.png
http://{s}.tile.openstreetmap.org/{z}/{x}/{y}.png
Distanza: {0} {2} Altimetria: {1}
Distanza: {0} {2} Velocita': {1}
Distanza: {0} {2} Frequenza cardiaca: {1}
Distance: {0} {2} Cadence: {1}
https://winterseason.it/media/com_gpstools/markers/02marker.png
https://winterseason.it/media/com_gpstools/markers/default.png
#0000FF
#3366CC,#DC3912,#FF9900,#109618,#0099C6,#DD4477,#66AA00,#AAAA11,#994499,#E67300
0
2
50
google.maps.MapTypeId.HYBRID
1
1
1
1
1
1
1
google.maps.ZoomControlStyle.DEFAULT
google.maps.MapTypeControlStyle.DEFAULT
Distance
Elevation
Speed
Heart Rate
km
kmph
m
km
Miglia
metri
ft
miglia/hr
ft/sec
km/hr
m/s
/index.php?option=com_gpstools&task=rating.rate&id=216&format=json

Stazioni invernali

  • SKiPass Alto Sangro: Roccaraso - Rivisondoli

Itinerari Invernali

  • La Serra Sparvera

    Itinerario nella Riserva Naturale Monte Genzana e Alto Gizio. Cosigliato per ciaspole, sci alpinismo/escursionismo..

Snowpark Abruzzo

  • We Jump Snowpark  - Majelletta

Itinerari trekking

0
Shares